Back

Modello OT 23 2024

Il nuovo modello OT24, news e aggiornamenti

 

Tramite il comunicato di agosto 2023 pubblicato sul sito istituzionale dell’INAIL si è resa nota la diffusione della versione aggiornata del modello OT23 e della relativa guida alla compilazione. All’interno delle istruzioni operative fornite dall’INAIL sono specificati gli interventi per i quali sono state apportate le modifiche più significative.

Nuovo modello OT23 2024: cos’è, scadenza e istruzioni

 

Come previsto dall’art. 23 del decreto interministeriale 27 febbraio 2019, nei primi due anni di attività dell’azienda la riduzione INAIL applicata è fissa e pari all’8%; trascorso il biennio, la misura della stessa può variare tra il 5% e il 28%, in relazione al numero dei lavoratori-anno occupati nel triennio.

Il tasso medio di tariffa può subire oscillazioni:

  • in relazione all’andamento degli infortuni e delle malattie professionali (cd. oscillazione per andamento infortunistico);
  • in caso di interventi migliorativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro (cd. oscillazione per prevenzione).

Compilazione e invio modello OT23 2024

 

Il modello relativo alle istanze da inoltrare nel 2024 per gli interventi migliorativi realizzati nel corso del 2023 dovrà essere presentato in sede di autoliquidazione 2023/2024 entro il 29 febbraio 2024.

Nella domanda il datore di lavoro deve dichiarare di essere consapevole che la concessione del beneficio è subordinata all’accertamento degli obblighi contributivi e assicurativi (il Durc), al rispetto delle disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene nei luoghi di lavoro, e alla realizzazione di interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e igiene sul lavoro.

All’interno del modello gli interventi sono articolati nelle sezioni che seguono:

  • prevenzione degli infortuni mortali (non stradali);
  • prevenzione del rischio stradale;
  • prevenzione delle malattie professionali;
  • formazione, addestramento, informazione;
  • gestione della salute e sicurezza: misure organizzative;
  • gestione delle emergenze e Dpi.

Gli interventi riproducono sostanzialmente quelli presenti nel modello del precedente biennio, con alcune variazioni necessarie al fine di migliorare la comprensione del testo, di aggiornare la documentazione probante ai fini dell’attestazione del corretto adempimento degli interventi da parte delle aziende e a causa delle modifiche delle disposizioni legislative.

Tale istanza deve essere presentata dal datore di lavoro all’INAIL in modalità telematica, al fine di ottenere la riduzione del tasso medio di tariffa a fronte degli interventi migliorativi effettuati dall’azienda per la prevenzione e la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

I prossimi corsi di Sicurema

Nessun evento trovato!
Carica altro
Sicurema
Sicurema

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *