Back

La valutazione della qualità dell’aria nei luoghi di lavoro

L’Inail ha pubblicato un documento sulla valutazione della qualità dell’aria nei luoghi di lavoro. Uno degli elementi cardine in grado di assicurare o al contrario compromettere il benessere di chi vi opera.


 

Daniele Leone, il Direttore Regionale Inail Campania, sottolinea che: “benché il d.lgs. 81/2008 fornisca indicazioni riguardo alla qualità dell’aria nell’Allegato IV “Luoghi di lavoro”, l’assenza di elementi quantitativi implica che qualsiasi valutazione in merito va realizzata facendo riferimento alla normativa tecnica. Tuttavia, al contrario di ciò che avviene in altri ambiti dell’igiene occupazionale, la normativa, sia nazionale che internazionale, non fornisce un quadro univoco e facilmente applicabile nelle molteplici realtà dei luoghi di lavoro.”

Per questo motivo, la Direzione Regionale Inail della Campania, avvalendosi degli esperti del settore
Certificazione, Verifica e Ricerca, della Direzione Ricerca-DIT e dell’Università del Molise, ha realizzato un opuscolo informativo “per fornire ai datori di lavoro, ai responsabili dei servizi di prevenzione e protezione e a tutti coloro che si occupano di prevenzione, un momento di sintesi sulle attuali conoscenze e permettere loro di valutare nel migliore dei modi l’accettabilità della qualità dell’aria presente nei luoghi di lavoro, mettendoli così in grado di realizzare, se necessario, le migliori azioni correttive”.

👉 Scarica l’opuscolo INAIL “La valutazione della qualità dell’aria nei luoghi di lavoro”

Fonte: INAIL
Sicurema
Sicurema